Come fidelizzare la clientela con lettere scritte a mano

Curioso di scoprire come fidelizzare la clientela con lettere scritte a mano?

Continua la lettura e scopri il sistema Pensaki!

“We showed that in industry after industry, the high cost of acquiring customers renders many customer relationships unprofitable during their early years. Only in later years, when the cost of serving loyal customers falls and the volume of their purchases rises, do relationships generate big returns. The bottom line: Increasing customer retention rates by 5% increases profits by 25% to 95%.”
The Economics of E-Loyalty – HBS Working Knowledge – Harvard Business School

 

I clienti di PENSAKI ottengono dei tassi di risposta fino al 90% e dei tassi di conversione fra il 10% e il 40%, chiaramente a seconda della rilevanza del contenuto del messaggio scritto a mano. Quello che è certo, in ogni caso, è che il destinatario non si scorderà assolutamente di quel messaggio.

L’importanza del come fidelizzare la clientela

Nel mondo imprenditoriale odierno, caratterizzato dai ritmi frenetici, la crescita la fa da padrone. Una crescita rapida può far finire un’azienda sotto i riflettori, attrarre investitori e catalizzare l’attenzione dei media, e tutto questo insieme può portare ad un’ulteriore crescita. E più si cresce e meglio è, giusto?

Ma quanto può valere la crescita se non si riescono a trattenere i clienti? Quando si punta a conquistare nuovi clienti, è facile mettere in secondo piano quelli che già si hanno e non chiedersi più come fidelizzare la clientela.
Hai faticato per attirarli, ora devi assicurarti di non perderli.

Conquistare nuovi clienti è costoso, quindi… come fidelizzare la clientela attuale?

Trovare un nuovo cliente può costare fino a 5 volte di più che conservarne uno già esistente. La perdita di clienti non solo ammazza la crescita, ma intacca anche i tuoi ricavi.

Per i venditori di Saas in particolare, la gestione della perdita di clienti è fondamentale. Una recente indagine condotta dalla Pacific Crest Securities ha evidenziato un costo medio di acquisizione del cliente per ottenere un valore contrattuale annuale di $1 pari a $1,18 (n= 300). Dunque, per far crescere la tua attività, devi tenere al minimo il tasso di perdita di clienti. Perché spendere tempo e denaro in lenti processi di ottimizzazione dell’imbuto, tappando diligentemente tutti i buchi, per poi travasare il tutto in un secchio pieno di perdite?

La fidelizzazione del cliente aiuta a chiudere queste perdite. In un mondo caratterizzato da fedeltà altalenante, barriere all’uscita facilmente cavalcabili e clienti volubili, è più importante che mai concentrarsi sul come fidelizzare la clientela, per assicurarsi che i clienti continuino a rimanere con te.

La buona notizia è che, in paragone, è una via molto più conveniente dal punto di vista economico. Richiede, tuttavia, attenzione, consapevolezza e la mentalità giusta.

Trasformare la relazione con il cliente da sopravvivenza a ricchezza: Se l’acquisizione è seduzione, la fidelizzazione è relazione.

Una volta finito il periodo della luna di miele e scemato l’entusiasmo iniziale, la chiave sarà esplorare a fondo quella relazione tra te e i tuoi clienti. Il rafforzamento di questo legame è la chiave di volta della fidelizzazione della clientela.
Mantenere le promesse ora è il livello minimo che ci si attende da te. La concorrenza è spietata e se non fai vedere ai tuoi clienti che ci tieni, si rivolgeranno a qualcun altro. Cercare di vivacchiare facendo il minimo indispensabile porrà i clienti in una sorta di limbo, dove saranno pronti ad essere catturati da un concorrente più seducente.

La fedeltà esiste ancora, ma bisogna guadagnarsela. Una cosa è mantenere in vita la relazione con i tuoi clienti, un’altra è farla crescere rigogliosa. La fidelizzazione dei clienti parte dall’offerta di un ottimo servizio di assistenza, ma non deve limitarsi a ciò. È certamente importante minimizzare le esperienze negative, ma questo non farà sì che i tuoi clienti si innamorino di te. Trasformare i tuoi clienti in assoluti fanatici richiede idee, lavoro e, soprattutto, un tocco umano.

Entra in contatto diretto con i clienti.

Le persone hanno rapporti con altre persone, non con aziende. Una fidelizzazione duratura nel tempo dipende dalla creazione di legami solidi in tutti i punti di contatto dell’impresa con i clienti. Risposte umane inaspettate e contatti personalizzati possono avere un profondo impatto sui clienti e accrescerne la fidelizzazione.

Prova a pensare a dei modi con cui sorprendere e sedurre i tuoi clienti. Valuta come puoi umanizzare certi aspetti della tua attività imprenditoriale. Prenditi il tempo necessario per dare un tocco personale al modo in cui comunichi. Magari non è realistico pensare di spingersi oltre per tutti, ma concentrandosi sull’apporto di valore aggiunto per i tuoi clienti ideali, promuoverai la fidelizzazione nella giusta cerchia di persone.

Come avviene in molti settori imprenditoriali, l’applicazione del principio 80/20 è una buona regola di massima. Piccoli gesti e azioni ponderate possono avere un grande impatto. Sono inaspettati, sorprendono in maniera positiva e ti distinguono dalla concorrenza.

Come Fidelizzare la clientela con le lettere scritte a mano di Pensaki

Qualcosa di così semplice come ricevere una lettera scritta a mano rientra proprio in tutto questo. In un mondo dominato dalla comunicazione digitale, una lettera inaspettata, scritta a mano, può avere un effetto davvero straordinario. Di fatto, garantirà quel tocco personale in mezzo a montagne di email, tweet e aggiornamenti di stato.

Capendo questa opportunità, Hex, una start-up high-tech del mondo della moda, ha inviato una lettera di ringraziamento scritta a mano a 13.000 clienti. Tale gesto ha avuto effetti straordinariamente sorprendenti e molti clienti hanno condiviso questa esperienza sui social media. Questo, di fatto, dimostra come il potere del passaparola può trasformare rapidamente la fidelizzazione in un canale di acquisizione. Nell’era digitale, la fedeltà non è altro che amplificare le connessioni emotive su larga scala (McKinsey).

Pensi che qualcosa di così all’antica come una lettera scritta a mano sia in grado di sorprendere solamente un piccolo gruppo elitario (e magari anche nostalgico) di persone? Ebbene, un recente studio ha rivelato che l’80% dei tedeschi adora trovare qualcosa di scritto a mano nella propria posta. Inoltre, sono i nativi digitali in particolare ad essere più colpiti da qualcosa di scritto a mano.

Più la tua attività sarà in grado di offrire esperienze personali e umane, e maggiore sarà il legame che si formerà con i tuoi clienti. Tappando quelle perdite nel secchio, avrai la garanzia che tutti i clienti che riuscirai a conquistare rimarranno con te.

Solo un appunto: i clienti di PENSAKI ottengono dei tassi di risposta fino al 90% e dei tassi di conversione fra il 10% e il 40%, chiaramente a seconda della rilevanza del contenuto del messaggio scritto a mano. Quello che è certo, in ogni caso, è che il destinatario non si scorderà assolutamente di quel messaggio.